Perché installare un nuovo scaldabagno elettrico

Pubblicato da: Carlo M.- il: 21-03-2020 8:51 Aggiornato il: 05-03-2020 19:04

Sono molte le situazioni in cui uno scaldabagno elettrico da 80 litri è la soluzione ideale per la produzione di acqua calda sanitaria.

Nel nostro Paese infatti sono ancora presenti abitazioni nelle quali l’impianto di riscaldamento centralizzato offre solo il calore in casa, ma non l’acqua per le docce o il bagno.

Lo scaldabagno può essere presente anche nelle case vacanze, dove non esiste impianto di riscaldamento, o anche in strutture pubbliche d abitazioni. Gli scaldabagni elettrici moderni sono assai diversi dai prodotti antiquati, che offrivano seri problemi di consumo, così come scarso comfort di utilizzo.

Basta considerare un qualsiasi scaldabagno elettrico 80 litri di Ariston per capire come le cose siano cambiate nel tempo, grazie anche alle nuove tecnologie.

Rapido, silenzioso, resistente alla corrosione
Chi in passato ha avuto in casa un vecchio modello di scaldabagno sa quanto questi elettrodomestici fossero poco pratici. Alcuni erano decisamente molto ingombranti, i consumi erano elevati, i tempi per ottenere acqua calda erano biblici, la quantità di acqua ottenuta non era mai sufficiente. Con i nuovi modelli di scaldabagno elettrico da 80 litri le cose sono cambiate sotto tutti i punti di vista. Sono infatti disponibili elettrodomestici a riscaldamento rapido, che avvisano l’utilizzatore non appena ci sia acqua a sufficienza per fare una doccia, consentono di consumare meno e sono completamente protetti dalla corrosione.

L’utilizzo di tecnologie innovative
I cambiamenti nel mondo degli scaldabagni sono avvenuti anche grazie alle nuove tecnologie. Oggi i prodotti di alta qualità utilizzano un anodo in magnesio, congiuntamente a rivestimenti in titanio; queste due opzioni evitano alcune delle problematiche presenti un tempo nello scaldabagno, che rapidamente venivano corrosi dalla ruggine, o presentavano accumuli dannosi di calcare, che ne riduceva l’efficienza. Sono disponibili in commercio anche scaldabagno ibridi, che utilizzano sial l’energia elettrica per scaldare l’acqua, sia l’energia termica presente nell’aria. Questa nuova tecnologia abbassa drasticamente i consumi, permettendo un importante risparmio nel corso del tempo. Ci sono poi anche scaldabagno intelligenti, che memorizzano le abitudini della famiglia per garantire acqua calda ogni volta che sia necessario, con interfaccia semplici e intuitive, facilissime da utilizzare.

Scaldabagno: le dimensioni
Solitamente il consiglio che si dà è quello di installare uno scaldabagno da 80 litri; si tratta infatti della quantità di acqua che permette un utilizzo pratico e agevole per tutta la famiglia. Questi sono disponibili anche a due serbatoi per garantire la massima rapidità di riscaldamento, ad esempio per tutti coloro che fanno spesso la doccia nel corso della giornata. Tutte queste apparecchiature consumano molto meno rispetto a un tempo e in caso di ristrutturazione edilizia si può recuperare il 50% in fase di dichiarazione dei redditi; a tale scopo è però importante verificare tutti i requisiti dell’impianto necessari, che sono di volta in volta pubblicati dall’Agenzia delle Entrate.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato