iPhone indistruttibile: dopo un anno dentro un lago funziona perfettamente

Pubblicato da: AlessioTanca- il: 29-11-2016 10:19

Quella che oggi riporteremo nell’articolo è una vicenda molto ma molto strana, quella che riguarda un vecchissimo iPhone di quarta generazione della casa produttrice Apple, rilasciato sul mercato come ben saprete esattamente nel 2010. Caduto cosi per caso nelle acque gelide di un lago, il melafonino del produttore californiano è stato incredibilmente trovato da un pescatore dopo circa un anno dallo smarrimento ufficiale. E, nonostante l’iPhone sia stato immerso per tutto questo tempo, incredibilmente è risultato funzionante al 100%. Il merito, a quanto sembra, è da attribuire ad una custodia parecchio resistente. 

iPhone

Sapevate che l’iPhone 4 è indistruttibile?

Entrando nello specifico, il fatto di cui vi stiamo parlando è successo esattamente a Knox, una piccola e accogliente cittadina situata nella Pennsylvania, quando il proprietario dell’iPhone smarrito, Michael Guntrum ha lasciato cadere senza accorgersene il suo iPhone di quarta generazione in un lago completamente ghiacciato.

Mentre Guntrum stava pescando, infatti, l’iPhone di casa Apple è scivolato rapidamente dalla tasca ed è finito, per sfortuna, in un piccolissimo foro nel ghiaccio, per poi essere risucchiato dalle acque gelide del lago. Impossibilitato nel recuperare il suo melafonino, Michael aveva postato su tutti i social un annuncio in cui diceva di aver perso il proprio dispositivo, richiedendo ai contatti presenti in rubrica di inoltrare di nuovo i loro numeri di telefono.

Durante lo scorso anno, a distanza di circa 12 mesi dello smarrimento dell’iPhone, il lago in questione è stato con il passare del tempo prosciugato in maniera particolare tutto ciò per lavori di manutenzione e pulizia. Un ingegnere meccanico, chiamato Daniel Kalgran, ha ritrovato dunque lo smartphone sul fondo dell’acqua del lago e ha deciso di portarselo a casa per verificarne il funzionamento, poco convinto che il terminale potesse ancora fare correttamente senza alcun problema.

Dopo aver preso la decisione di lasciare il melafonino di casa Apple un paio di giorni dentro ad una semplice ciotola di riso, affinché quest’ultima ne possa assorbire completamente l’umidità, Daniel ha tentato di accenderlo collegandolo a un cavo dock. Nel giro di qualche minuto l’incredibile sorpresa che non si sarebbe mai aspettato, nonostante esteticamente non messo per niente bene – come potete vedere dallo scatto presente ad inizio articolo – l’iPhone di quarta generazione è tornato come per maga a funzionare in maniera al quanto perfetta. Un qualcosa che ha fatto rimanere di stucco anche l’ingegnere meccanico.

L’uomo, grazie al corretto funzionamento dell’iPhone 4, è riuscito cosi a recuperare il numero di telefono del proprietario, per organizzarsi a restituirglielo. In conclusione, come un po’ tutti noi sappiamo, tutti gli iPhone che hanno debuttato sul mercato prima del recente e potentissimo iPhone di settima generazione non sono per niente resistenti all’acqua, dunque è davvero notevole la resistenza di questo iPhone 4, un qualcosa di epico che rimarrà negli anali della storia.

Ad aver dato una grossa mano al dispositivo di Apple, come già abbiamo avuto modo di riportare all’inizio del posto, sembra sia stata una custodia speciale scelta dal proprietario del telefono, pensata appositamente per proteggere da ogni problema il telefono anche in condizioni d’utilizzo estreme più che mai.

Cosa ne pensate di questa vicenda? Fateci sapere le vostre impressioni nel box dei commenti.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato