Il negozio online ufficiale di Fortnite accoglie la criptovaluta Monero: Epic Games si scusa

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 07-01-2019 7:51 Aggiornato il: 07-01-2019 10:38

La moda del momento in ambito videoludico è indubbiamente il Battle Royale, tra i titoli che hanno contributo alla nascita ed evoluzione del suddetto genere troviamo Fortnite, sviluppato da Epic Games e commercializzato nel 2017 inizialmente su Xbox One, PS4 e PC.

Fortnite: Acquisti con criptovalute 

Fortnite è un gioco suddiviso in 3 parti: Battaglia Reale (Battle Royale), Salva il Mondo (PvP) e Creazione, quest’ultima modalità introdotta di recente, la quale permette di dare libero sfogo alla propria creatività, creando e condividendo contenuti con la community.

In occasione delle festività natalizie, il negozio ufficiale che si occupa della vendita di merchandising su Fortnite, ha introdotto la possibilità di fare acquisti utilizzando le criptovalute tra cui Monero

In una recente dichiarazione Tim Sweeney (fondatore di Epic Games) si è scusato a nome della compagnia affermando:

L’incursione delle criptovalute in Fortnite è stata accidentale. Abbiamo collaborato con un partner esterno per aprire un negozio di articoli di merchandising e per un breve periodo è stato attivo il pagamento tramite Monero.

In molti all’interno di Epic sono grandi fan della tecnologia di calcolo decentralizzato nota come criptovaluta, tuttavia è necessario molto lavoro sulla volatilità e impermeabilità delle frodi prima di portare il suddetto sistema ad un pubblico giovanile.

Epic non ha stretto alcun tipo di accordo con aziende legate al mondo delle criptovalute, non c’è in discussione nessuna partnership al momento. Ci scusiamo per quanto è accaduto.

In altre parole la decisione di consentire ai consumatori la possibilità di effettuare acquisti con la criptovaluta nello store online ufficiale specializzato in merchandise di Fortnite , non proviene da Epic Games.

Facciamo un passo indietro, quando parliamo di criptovalute a cosa ci stiamo riferendo? La prima criptovaluta apparsa in rete appartiene ad un certo Satoshi Nakamoto (nome in codice), ci stiamo riferendo al Bitcoin, una moneta virtuale che non utilizza un ente centrale ma si adopera di un database in rete che tiene traccia delle transazioni sfruttando la crittografia, al fine di gestire la generazione di nuove monete. 

I dati per l’utilizzo delle criptovalute come i Bitcoin possono essere salvati su diversi computer e dispositivi elettronici tra cui gli smartphone, mettendo a disposizione dell’utente un portafoglio digitale che non viene gestito da terzi come accade con le banche. La moneta criptovaluta può essere trasferita via Internet verso un qualsiasi indirizzo.

La mancanza di un ente centrale e la sua struttura peer to peer (condivisione), rende impossibile bloccare i trasferimenti, sequestrarla o altro senza disporre di relative chiavi di accesso.  Viviamo in un era in cui le criptovalute la fanno da padrone sul mercato, molti sono coloro che hanno accolto il nuovo sistema di pagamento all’interno del proprio negozio online.

Tornando a Fortnite, non si tratta solo di un videogioco ma di una vera fronte di guadagno, una miniera d’oro videoludica per sviluppatori e creatori di contenuti, tra cui Ninja, noto per avere un guadagno netto pari a 10 milioni di dollari annuali, grazie ad eventi eSports, video su Youtube e Gameplay in Streaming su Twitch. 

Il successo di Fortnite Battaglia Reale (disponibile come Free to Play) ha dato il via alla nascita di una lunga serie di alternative come PUBG. Inizialmente rilasciato sulle console tradizionali, Fortnite è giunto anche su iOS, Android e Nintendo Switch.

Fortnite è scaricabile GRATIS per quanto riguarda la modalità Battaglia Reale su tutte le piattaforme menzionate, con la possibilità di cimentarsi anche nelle modalità Creazione o Salva il Mondo per chi non è amante dei Battle Royale, quest’ultima a pagamento.

Inutile dire che la monetizzazione di Fortnite proviene dagli acquisti in gioco, i quali richiedono una valuta virtuale, acquistabile con il denaro reale o ottenibile in gioco, per sbloccare costumi esclusivi, strumenti di raccolta e molto altro.

Acquistando pacchetti di monete, è possibile utilizzarle nel negozio presente in gioco, per ottenere nuovi oggetti ogni settimana/mese. Epic Games per tenere i giocatori incollati a Fortnite il più a lungo possibile, propone nuove sfide ogni settimana con nuovi oggetti da acquistare nel negozio in occasione sia delle festività annuali che delle stagioni che si susseguono in gioco.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato