Non usare la candeggina contro la muffa: ecco l’ingrediente segreto

Ci sono diversi prodotti che possono essere utilizzati per combattere la muffa, a seconda dell’entità del problema e del tipo di superficie interessata. La candeggina non è sempre l’ideale. Vuoi scoprire perché?



Essa non rimuove completamente la muffa, ma ne maschera solo l’aspetto e quindi può crescere di nuovo se non viene eliminata completamente e se non viene affrontata la causa del problema. Inoltre, l’inalazione di candeggina può essere dannosa per la salute e può causare irritazione alla pelle e agli occhi.

Ci sono anche alcune muffe che sono resistenti alla candeggina, come ad esempio la muffa nera (Stachybotrys chartarum) che può crescere in ambienti umidi e mal ventilati.



In generale, è importante identificare la causa della muffa e affrontare il problema alla radice invece di dipendere solo da soluzioni temporanee come la candeggina. Inoltre, ci sono alternative più sicure ed efficaci per combattere la muffa, come ad esempio l’acido citrico, il perossido di idrogeno o l’olio essenziale di tea tree.

L’ingrediente segreto per combattere la muffa senza candeggina

Abbiamo parlato di un ingrediente segreto per combattere la muffa, ma ne esistono ben tre, eccoli:



  • Acido citrico: l’acido citrico è un acido organico che può essere utilizzato per rimuoverla da superfici dure come le piastrelle. Mescola 2 cucchiai di acido citrico in 1 litro di acqua calda e spruzza la soluzione. Lascia agire per 30 minuti, poi risciacqua con acqua pulita.
  • Perossido di idrogeno: il perossido di idrogeno è un disinfettante efficace e sicuro che può essere utilizzato per rimuovere la muffa. Mescola 3 parti di acqua con 1 parte di perossido di idrogeno al 3%. Spruzza la soluzione sul posto e lasciala agire per almeno 10 minuti. Risciacqua con acqua pulita.
  • Olio essenziale di tea tree: l’olio essenziale di tea tree è noto per le sue proprietà antibatteriche e antifungine. Mescola 1 cucchiaio di olio essenziale di tea tree con 1 tazza di acqua e spruzza la soluzione sulla zona interessata. Lascia agire per almeno 30 minuti, poi risciacqua con acqua pulita.

In ogni caso, quando si lavora con la muffa, è importante utilizzare guanti e mascherina per proteggere la propria salute. Inoltre, è fondamentale identificare e risolvere la causa alla radice del problema della muffa per prevenire la sua ricomparsa

muffa