Un’altra Firenze: il Museo del Novecento

Pubblicato da: Luca M.- il: 18-04-2016 11:07

Firenze è una città ricca di sorprese per i visitatori più attenti. Se avete già visitato il capoluogo toscano e volete esulare dai classici itinerari turistici che ne ripercorrono le tappe più gettonate, probabilmente vi sarà utile qualche piccolo consiglio, lontano dalle proposte deiportali di viaggio più tradizionali.

Eccovi allora una panoramica sul Museo del Novecento, uno spazio innovativo ed ecclettico, che difficilmente delude anche i curiosi più accaniti.

museo-900-firenze

Il centro espositivo, dedicato alle produzioni artistiche nazionali del XX secolo, fornisce un’interessante vetrina su alcune delle sperimentazioni più importanti di quell’epoca. Non è necessario essere esperti d’arte per appassionarsi e godersi la visita alla struttura, in quanto l’allestimento delle sue collezioni, interattivo e dinamico, è in grado di coinvolgere qualsiasi tipo di pubblico, con installazioni e postazioni multimediali accattivanti e suggestive.

La collezione permanente offre la possibilità di ammirare più di 300 opere d’arte di vario genere, dalla pittura alla fotografia, affiancandole a dispositivi audiovisivi davvero particolari. Nella sala dedicata alle attività del movimento Fluxus, ad esempio, sono presenti diverse postazioni che, al passaggio dei visitatori, fanno partire registrazioni audio davvero singolari, in cui musicisti del calibro di John Cage e Demetrio Stratos si cimentano in personalissime interpretazioni di brani di musica classica: brividi lungo la schiena assicurati. Si passa poi davanti a specchi che distorcono la percezione visiva e video a cui hanno collaborato alcune delle menti più brillanti di diverse sfere artistiche, con risultati davvero impressionanti.

Alla collezione permanente, si affiancano periodicamente mostre temporanee, che approfondiscono il discorso sul Novecento artistico con focus su differenti aree tematiche, guidando il visitatore nell’intricato universo di richiami e rimandi caratteristico di quel periodo. Inoltre, vengono organizzati eventi di grande richiamo, che includono incontri, presentazioni, proiezioni, performance e concerti, rivelandosi un’ottima occasione per approcciarsi all’affascinante mondo dell’arte contemporanea, anche per i non addetti. Per scoprire gli appuntamenti in programma durante il vostro soggiorno, tenete d’occhio la sezione dedicata sul sito ufficiale del Museo del Novecento (e quando avete scelto la data, fiondatevi su portali comeExpedia per verificare eventuali offerte su hotel a Firenze).

Il Museo del Novecento si trova ubicato nel complesso dell’Antico Ospedale di Piazza Santa Maria Novella, proprio di fianco all’omonima stazione, risultando perciò molto comodo anche da visitare in extremis, poco prima della partenza dal capoluogo toscano. Per accedere alla struttura è necessario munirsi di biglietto, acquistabile in loco al costo di 8,50 euro. Prestate però attenzione agli sconti dedicati alle categorie qui elencate, perché il prezzo può facilmente dimezzarsi.

Lascia un commento