Il tepore della Primavera per andare alla scoperta della Riviera romagnola

Pubblicato da: Luca M.- il: 12-04-2017 10:26 Aggiornato il: 12-04-2017 14:00

Complici i tanti ponti festivi e il clima tiepido, la Primavera 2017 si è aperta all’insegna del desiderio di vacanza.

L’orientamento per la villeggiatura primaverile mette in evidenza cheé ben il 70% degli italiani a  considerare positivamente l’idea di un viaggio da marzo a giugno.

Il 75% opta per una vacanza in Italia, considerando fra le mete preferite l’Emilia Romagnae  privilegiando le città d’arte, ma soprattutto la Riviera romagnola, un ever green, che attira da sempre un forte interesse da parte dei turisti.

I primi raggi di sole sono un catalizzatore naturale per chi adora il mare e desidera dedicare  tempo a lunghe passeggiate in spiaggia, godersi il sole in pieno relax, fare sport, divertirsi, e conoscere un territorio dalle mille sfaccettature.

La riviera romagnola spalanca le porte al divertimento grazie alla riapertura dei parchi tematici e degli stabilimenti balneari, che resteranno aperti per tutta la stagione a corredo di mille altre iniziative.

Le giornate tiepide sono un ottimo incentivo per conoscere questo tratto di riviera adriatica dai Lidi di Comacchio spingendosi fino giù a Cattolica, senza disdegnare le escursioni nell’entroterra per ammirare un territorio immerso nella natura ma ricco di storia, mistero, borghi meravigliosi, ed una proposta enogastronomica di tutto rispetto.

La Primavera arriva in riviera con un ricco bagaglio di eventi ed iniziative all’aperto.

E’ l’occasione giusta per girovagare per mercatini e sagre, scoprire usanze locali, prodotti artigianali tipici, cibi gustosi.

Ma può anche essere il momento più adatto da vivere con la propria famiglia o un gruppo di amici

conoscendo un po’ più da vicino la realtà dei parchi divertimento partendo da Oltremare e Fiabilandia a Riccione, per passare a Italia in miniatura a Rimini ed arrivare all’Acquario di Cattolica.

La scelta della riviera regala ai turisti una proposta all’insegna dell’ospitalità, da sempre fiore all’occhiello della Romagna. Un valore inestimabile che chi decide di soggiornare in zona  potrà apprezzare a fondo. Optando per il classico hotel oppure spostando l’attenzione su un  bed & breakfast Cattolica, ad esempio, può rivelarsi una residenza interessante per risalire il litorale e conoscere più da vicino la costa e le cittadine che si susseguono.

La Romagna è un’interessante opportunità per chi ha una forte passione per la natura e le escursioni. Fra sport e benessere si può scegliere di scoprire il Parco Naturale di Cerviae  le saline, dove osservare da vicino la fauna locale fra fenicotteri e tante altre specie di uccelli.

Chi ama le due ruote può decidere di percorre gli itinerari cicloturistici che da Bellaria Igea Marina portano alla scoperta del territorio.

In Primavera è fantastico visitare la Romagna delle fortezze. Un itinerario che si snoda nell’entroterra da Castel Sismondo a Rimini e mette in fila, fra le altre, la Rocca di San Leo, la Rocca del Sasso a Verucchio, la Rocca Malatestiana a Montefiore Conca, la Rocca Malatestiana a Santarcangelo di Romagna per proseguire con la Rocca Fregosoe la  Rocca delle Fiabe a Sant’agata Feltria, il Castello di Azzurrina a Montebello, il Castello di Albereto a Montescudo e il Castello di Meleto a Saludecio.
Per ritemprarsi dal lungo periodo invernale, la Primavera può rivelarsi il momento giusto per dedicare un po’ di tempo a se stessi e farsi coccolare alle terme. Straordinarie le proposte di Riccione e  Rimini.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato