Migliorblog.it

Scoperto un Root Checker in alcuni smartphone LG

Vi è mai capitato di ritrovarvi uno smartphone LG con permessi di ROOT attivi più lento del previsto? A quanto pare è stata finalmente scoperta la causa. All’interno dello smartphone, nascosto nel bootloader, è presente un Root Checker Tool, il quale come suggerisce il nome stesso, verifica se il dispositivo ha i permessi di ROOT attivi oppure no, compromettendone le prestazioni.

LG lento? Colpa del Root

A segnalare la presenza del tool ci ha pensato XDA, a quanto pare il noto produttore coreano ha deciso di integrare un meccanismo in grado di verificare la presenza del root, modificando il comportamento dello smartphone o per meglio dire le sue prestazioni.

Il tool avvia dei processi in background per verificare se all’interno dello smartphone vi è il ROOT, creando un log con tutte le informazioni. Il comportamento riduce le prestazioni del terminale, provocando meno fluidità e appesantendo il sistema.

La funzione è stata scoperta all’interno di smartphone come il V20, G5 e G6, ma pare non vi siano tracce fin dal 2013. Purtroppo individuare il tool non è semplice, in quanto va utilizzato un emulatore di terminale.  

Nel caso in cui riusciate a identificare e disattivare il Root Checker Tool, le prestazioni del vostro dispositivo ne gioveranno. Secondo quanto affermato dagli esperti, bisogna modificare il boot image e riflasharlo nel terminale. 

Ti potrebbero interessare anche

Lascia un commento

Leggi Altro!