Proxima Centauri ospita la vita? Lo scopriremo nel 2069

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 27-12-2017 18:12

Nello spazio c’è vita? Una delle domande più comuni non solo tra gli scienziati, ma anche appassionati del Cosmo. Dite la verità, quante volte alzate gli occhi al cielo, ed osservando il manto celeste, ricco di stelle, vi chiedete se esiste vita aliena da qualche parte dell’Universo?

Pianificato il viaggio verso Proxima Centauri 

Tra i miliardi e miliardi di sistemi, che popolano l’infinito Universo, potrebbe celarsi la vita aliena, tra questi vi è Proxima Centauri, oggetto di studio approfondito da parte degli scienziati, i quali costantemente tengono sotto controllo il sistema.

Nel 2069, saranno trascorsi 100 anni da quando l’uomo mise piede sulla Luna, e per festeggiare l’anniversario,si sta pensando di tornare in orbita verso il distante sistema planetario, il quale allo stesso tempo, è il più vicino scoperto. 

Inutile dire, che con la tecnologia attuale, impiegheremo milioni di anni per arrivare. Per tanto si sta pensando che entro il 2069, la tecnologia potrebbe aver fatto notevoli passi da gigante, da consentire all’uomo di viaggiare ad almeno il 10% della velocità della luce. 

La missione consiste nell’esplorare l’atmosfera di Proxima B, ritenuto il più probabile per lo sviluppo della vita, grazie alle sue condizioni favorevoli. Il progetto è stato recentemente presentato al Jet Propulsion Laboratory della Nasa, in occasione dell’American Geophysical Union Conference di New Orleans.

In altre parole, si sta pensando di lanciare una sonda che andrà ad avvicinarsi all’orbita del pianeta, per ricercare forme di vita extraterrestre.  

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato