Pokemon Go: lascia il proprio lavoro per dare la caccia ai Pokemon

Pubblicato da: AlessioT- il: 21-07-2016 9:50 Aggiornato il: 08-04-2017 10:02

Incredibile! Un ragazzo di origini neozelandesi di soli 24 anni, Tom Currie, ha preso la decisione di abbandonare tutto quanto, niente che di meno anche il lavoro fisso come barista, per andare a caccia dei piccoli mostriciattoli giapponesi di Pokemon Go, il gioco che ultimamente sta facendo parlare moltissimo di se.

Pokemon Go

Pokemon Go continua a far parlare di se

Attualmente in questa caccia in Nuova Zelanda Currie è riuscito a catturare la bellezza di 93 dei 151 Pokemon esistenti. Cosi senza troppi problemi il giovane ha spiegato al Guardian il senso di questa sua esperienza:

“Ho lavorato per sei anni e desideravo disperatamente una pausa. Pokémon GO mi ha dato la possibilità di vivere quel sogno”. Il ragazzo ha deciso di trascorrere i prossimi due mesi in viaggio in lungo e largo nel suo paese alla scoperta di altri Pokemon rari. Così ha raccontato: “Penso che finora l’esperienza più eccitante sia stata a Sumner, nei pressi di Christchurch, diventata un hotspot per i cacciatori di Pokémon”.

Ed ancora aggiunge: “C’erano all’incirca 100 persone che cacciavano, ed alcune di queste a casa sarebbero state silenziose e davvero riservate. Andare a caccia di Pokémon le sta portando nel mondo reale. L’atmosfera era tranquilla, ma quando qualcuno avvistava un Pokémon raro si metteva ad urlare per avvertire la folla”.

Lascia un commento