Nintendo Switch: Quello che c’è “realmente” da sapere

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 04-03-2017 10:21 Aggiornato il: 04-03-2017 10:23

Quanti di voi hanno acquistato una Nintendo Switch? Alzate i Joy-Con! Quanti invece hanno intenzione di farlo? Sia che abbiate speso 329 euro circa per la console che siate in procinto di farlo, vi sono delle cose da sapere a riguardo e vogliamo condividerle con voi. 

Nintendo Switch: Una console economica? Anche NO!

Che Nintendo Switch sia una console originale, interessante e innovativa non vi sono dubbi cosi come che meriti l’acquisto, ma vi sono delle cose da sapere prima di tuffarsi a capofitto nella nuova esperienza Nintendiana. Casa Kyoto ci ha sempre coccolato nel corso degli anni proponendoci bundle che non necessitavano di ulteriori aggiunte in termini monetari, dalla Wii con il classico Wiisport alla WiiU con ZombiU

Acquistando una delle suddette console ci si ritrovava un gioco nella confezione o nel caso di WiiSport svariati minigame con un controller, costringendo in un certo senso il consumatore ad acquistare un secondo per il multiplayer locale. Con Switch, Nintendo ha deciso di adottare una politica differente, abbracciando l’idea di proporre un Controller diviso in due parti chiamato Joy-Con, per offrire il multiplayer senza l’acquisto di un secondo, tralasciando però non solo una memoria decente ma anche i giochi.

I 329 euro richiesti per l’acquisto della console altro non sono che uno “specchietto per le allodole” come si suol dire. Il consumatore dovrà dunque aggiungere alla cifra citata, ulteriori 70 euro circa per un gioco (tra i pochi disponibili) oltre una memoria abbastanza capiente da consentire alla console di immagazzinare ulteriori giochi “Digitali”, senza contare il “ricarica Joy-Con” ed un’eventuale controller PRO.

Il risultato? circa 540€ di spesa (somma indicativa che potrebbe diminuire con l’acquisto di una memoria microSD meno capiente). Dunque, chi sperava di spendere solo 329 euro per la console dovrà ricredersi perchè aggiungendo un gioco si arriva sui 400 euro circa e se a questi si aggiunge il ricarica controller (non obbligatorio ma necessario se volete evitare di collegarli ogni volta al display rinunciando al gioco sulla TV) ed una memoria con capienza maggiore, il prezzo sale alle stelle. Trovata commerciale o semplice dimenticanza?  Ci teniamo a sottolineare che riteniamo che Switch sia innovativa ed originale, divertente al punto da meritarne l’acquisto ma abbiamo deciso di aprire gli occhi a chi è costretto a risparmiare mesi per acquistare la console.

Se dunque avete intenzione di acquistare la nuova console di Nintendo, preparatevi a spendere una cifra molto considerevole, inoltre vogliamo premettervi che su Switch non è possibile:

  • Sbloccare obiettivi o trofei
  • Comunicare con i propri amici via Chat testuale o vocale
  • Aggiungere amici tramite Gamertag ma solo via CODICE AMICO o giocatori recenti
  • Collegare le cuffie con microfono direttamente sul controller 
  • Spostare salvataggi o giochi su cloud e dispositivi esterni
  • Spegnere la console, ebbene si va solo in STANDBY 

Lascia un commento