LeakerLocker: Il nuovo ransomware Android

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 14-07-2017 9:21 Aggiornato il: 14-07-2017 9:22

Arriva un nuovo e pericoloso ransomware per Android il cui nome è LeakerLocker, il quale chiede alle vittime un riscatto di 50 dollari da pagare entro 72 ore per accedere allo smartphone. L’allarme giunge da un’azienda leader nel settore della sicurezza informatica, parliamo ovviamente di McAfee, la quale mette in guardia tutti gli utenti dal download di applicazioni sospette.  

Un nuovo ransomware per Android

Le applicazioni attualmente infette dal nuovo ransomware sono Wallpapers Blur HD e Buster & Cleaner Pro, rimosse già dal Play Store, nonostante abbiano già fatto numerose vittime e probabilmente molte altre app incriminate sono ancora presenti sullo store ufficiale.

Il consiglio di McAfee è quello di non pagare per nessuna ragione il riscatto, anche perchè ciò non assicura la restituzione dei dati o lo sblocco del terminale oltre la rimozione delle informazioni personali sui server incriminati.

Il ransomware una volta installata l’app preleva tutte le informazioni personali dell’utente e le cripta chiedendo il riscatto per il loro recupero. Se avete il backup con account Google potete ripristinare il terminale e successivamente i dati tramite la sincronizzazione, per questo vi consigliamo vivamente di farlo prima dell’infezione. Se non l’avete ancora, createvi un account Google e dalle impostazioni dello smartphone o tablet impostate la sincronizzazione di tutte le vostre informazioni personali.

Inutile dire di non spuntare la voce “Origini Sconosciute” e di conseguenza non sbloccare l’accesso alle Opzioni Sviluppatore oltre a non abilitare i permessi di ROOT e sbloccare il bootloader, in questo modo avete una protezione in più. 

Lascia un commento