Lascia il lavoro per dedicarsi a Pokèmon GO

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 17-11-2016 9:06 Aggiornato il: 08-04-2017 10:01

C’è chi il lavoro se lo tiene stretto in quanto trovarne uno al giorno d’oggi è difficile e chi invece preferisce rinunciarci per dedicarsi completamente alla cattura dei Pokèmon. Un giovane 24 enne della Nuova Zelanda, ha deciso di lasciare il lavoro da barista per Pokèmon GO. 

pokemon-go

Pokèmon GO scelgo te!

Ho deciso di lasciare il lavoro dopo aver scaricato Pokèmon GO. Ero entusiasta di essere uno dei primi giocatori a trascorrere l’intera giornata in giro ad esplorare per catturare i Pokèmon. In quel periodo ero in vacanza e mi facevo tante domande sul mio futuro, non sapevo se cambiare lavoro o tornare a studiare, cosi ho capito che avevo bisogno di maggiore tempo per pensarci e a quel punto ho avuto l’idea di visitare il mio paese giocando, per vedere allo stesso tempo le bellezze della Nuova Zelda prima di tornare in città, vivere una vera e propria avventura e Pokèmon GO mi ha dato l’opportunità di farlo.

Ogni mattina parto con lo zaino in spalla, caffè a pranzo e un impermeabile per la pioggia. Sto fuori tutto il giorno a visitare luoghi sconosciuti e catturare Pokèmon in barca, montagna, lungo la costa o bei bar a colazione. Ho prenotato 20 viaggi in autobus in meno di una settimana ed ho visitato 6 città del Sud oltre ad aver catturato 90 Pokèmon su 151 disseminati nel paese. 

Durante il mio viaggio ho incontrato altri giocatori ed ho partecipato a diversi raduni, ho stretto amicizie basate sulla medesima passione e organizzo la caccia con persone di ogni provenienza. Molti pensano che sia un folle ma la mia situazione è stata presa bene dai famigliari, sui social sono diventato addirittura una star, ricevendo messaggi di sostengo da tutto il mondo e sono felice di far parte di questa storia e di ispirare tanti altri trainer nel mondo. Da quando avevo 16 anni ho sempre voluto essere un motivatore, per cui voglio incoraggiare tutti a vivere i propri sogni e seguire le proprie passioni.

Cerco di vivere più esperienze possibili per condividerle un giorno con gli altri. L’anno scorso ho avviato una piccola attività incentrata sulla vendita di cartoline motivazionali con foto e messaggi positivi. Seguo il mio cuore e penso di avere una brillante idea, il mio sogno è di far sorridere gli altri, per cui se qualcosa ti fa felice, falla. Sono ancora in trattativa con società che vogliono offrirmi lavoro come Pokèmon Coach, insegnare alla gente a giocare a Pokèmon GO in tutto il mondo, potrei realizzare anche un documentario su ciò che sto vivendo.

Questo è quanto. Rinuncereste mai alla vostra posizione lavorativa per Pokèmon GO?

Lascia un commento