La NASA scopre il gemello di Nettuno dall’atmosfera acquatica

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 13-05-2017 9:42

Dove c’è acqua potrebbe celarsi la vita. L’Universo è cosi immenso che molti ipotizzano che la Terra non sia l’unico pianeta in grado di ospitare la vita, per questo motivo la NASA è costantemente al lavoro per scoprire se nell’immensità del Cosmo si celino altre civiltà. 

Nettuno ha un gemello ed è acquatico

In queste ultime ore la NASA ha annunciato di aver individuato un esopianeta dalle caratteristiche uniche, un corpo celeste che dista ben 430 anni luce dal nostro sistema, il quale ha le fattezze di Nettuno ma presenta un’atmosfera composta da una quantità generosa di nuvole ricche di acqua. 

L’esopianeta è più caldo rispetto il nostro Nettuno in quanto la sua distanza dalla stella madre è ridotta, avvolto da un involucro di idrogeno ed elio e dall’atmosfera definita primitiva secondo gli esperti. 

Attraverso le osservazioni dei telescopi spaziali Hubble e Spitzer della NASA, gli studiosi sono stati in grado di ricostruire le nubi che coprono il corpo celeste risalendo alla presenza di acqua. Le dimensioni sono simili a quelle di Urano e Nettuno ma orbita attorno alla sua stella in un tempo ridotto. 

Per esopianeta si intende un corpo celeste esterno al nostro sistema solare. Con la tecnologia di cui disponiamo oggi per raggiungere la luna dobbiamo affrontare diversi giorni di viaggio nello Spazio contrariamente alla velocità della luce che impiega pochi secondi, ciò potrebbe darvi un’idea generale di quanto impiegherebbe il genere umano a raggiungere il gemello di Nettuno. 

Lascia un commento