iPhone 7: La condizione “disumana” dei lavoratori cinesi

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 30-08-2016 9:17

Non è di certo la prima e non sarà l’ultima volta che sentiamo parlare delle condizioni di vita e lavoro “disumane” dei dipendenti cinesi che lavorano duramente ogni anno per la produzione in massa dei dispositivi iOS.

pegatron_iphone

La verità sui dipendenti di Pegatron

Pegatron assieme a Foxconn è una delle più importanti compagnie per la produzione degli Iphone, entrambe sono state più volte soggetto di argomentazioni simili a quella odierna, basate principalmente sul maltrattamento dei propri dipendenti.  Il China Labor Watch ha indagato sulle condizioni di vita e lavoro dei dipendenti presso gli stabilimenti Pegatron e vi riportiamo di seguito il resoconto:

  • Il salario di un dipendente è di circa 330 dollari
  • Gli straordinari eccessivi e illegali la fanno da padrone in Pegatron con un totale in alcuni casi di 293 ore (109 in più di quelle previste)
  • Sono stati reclutati molti stagisti per lavorare fino a 80 ore al mese di straordinari
  • I lavoratori per sopravvivere e quindi sostenere le famiglie fanno affidamento sugli straordinari, coloro che non possono o riescono a farli guadagnano solo 213 dollari mensili
  • I lavoratori devono arrivare 10 minuti prima dell’orario e questo tempo non è pagato
  • I lavoratori impiegano 60 minuti per entrare nel laboratorio a causa dei ripetuti controlli
  • Lo stabilimento costringe i lavoratori agli straordinari con congedo non approvato
  • I lavoratori sono esposti a potenziali infortuni sul lavoro e non viene fornita loro una protezione adeguata

Apple afferma che in alcune divisioni di produzione di Pegatron esiste il problema degli eccessivi straordinari ma secondo Cupertino il problema è meno esteso rispetto a quanto riportato nel documento del China Labor Watch.

Apple sta ostacolando il miglioramento delle condizioni di lavoro nell’industria della telefonia. Attualmente la Mela ottiene il 90% dei profitti in questo settore mentre la maggioranza delle imprese è in perdita. Se Apple non si assume la responsabilità del suo stato le altre aziende non avranno la possibilità di apportare ulteriori miglioramenti.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato