Infografica per scegliere la migliore stampante

Pubblicato da: Luca M.- il: 04-05-2016 14:48 Aggiornato il: 03-09-2017 16:47

Un’infografica per scegliere la migliore stampante per le nostre necessità. Sembrerà l’ultima panzana di marketing, anche se in questo caso funziona ed è già riuscita ad aiutare centinaia di uffici nella scelta della stampante che più faceva e fa al caso loro.

Il mondo delle stampanti è diventato, negli anni, estremamente complesso e variegato e spesso neanche con l’aiuto dei venditori dei migliori negozi di elettronica si riesce a giungere ad una decisione che sia quella giusta per la nostra realtà produttiva.

Per darci e darti una mano, RisparmioStampa ha preparato un’infografica facile da leggere e da seguire, basterà farsi preventivamente un paio di conti su quello che davvero vogliamo dalla nostra stampante e su quanto vogliamo spendere. È più facile a farsi che a dirsi, prova a dare una letta, anche di sfuggita, all’infografica che trovi subito sotto.

Infografica su come scegliere una Stampante realizzata da RisparmioStampa – Franchising Cartucce e Toner

Scegliere bene vuol dire essere produttivi

Sembrerà banale, ma scegliere una stampante giusta per il tuo ufficio vuol dire migliorare la produttività. Non importa se a lavoro stampi molto o stampi poco, se hai bisogno di documenti o immagini a colori o se oppure puoi accontentarti di una stampante in bianco e nero.

Scegliere la stampante giusta può fare la differenza tra un ufficio che funziona come un meccanismo ben oliato oppure uno che sembra la fila all’Ufficio Postale.

In base a cosa scegliere una stampante?

I criteri per scegliere una stampante sono pochi, ma di fondamentale importanza:

  • Colore: scegliere una stampante in bianco e nero o a colori cambia radicalmente le cose, non solo per la stampa in sé, ma anche perchè le stampanti in quadricromia hanno bisogno della gestione separata di ben quattro cartucce o toner, che potrebbero creare non pochi problemi di approvvigionamento. Chi non ha bisogno di stampare a colori, dovrebbe evitare di scegliere questo tipo di strumentazioni. Si perderebbe tempo e denaro inutilmente.
  • copie al secondo: c’è chi stampa un foglio di tanto in tanto e chi invece fa trottare la stampante per tutto l’orario lavorativo. Meglio non creare colli di bottiglia in questo senso scegliere dunque un prodotto adeguato alle nostre esigenze
  • Prezzo: più caro non vuol dire necessariamente meglio: abbiamo bisogno della stampante giusta per noi e non della più performante in circolazione. Spendere oltre 2.000€ per qualcosa di cui non abbiamo bisogno non è efficiente. Sono soldi che ci siamo sudati e che possiamo spendere in modo più intelligente.

Toner e cartucce: quello che le grandi marche non vogliono farti sapere

Toner e cartucce sono la parte fondamentale del funzionamento di ogni stampante e questo lo sanno benissimo i produttori di questo tipo di periferiche. È con i consumabili che si fanno i soldi veri e non stupitevi quando scoprirete che il toner, al chilo, costa più dei metalli preziosi.

La soluzione non è stampare meno, ma scegliere Toner e cartucce ricaricabili, che possono abbattere i costi fino all’80%.

Lascia un commento