Independent Days Festival: le novità dell’edizione 2016

Pubblicato da: Luca M.- il: 01-02-2016 17:47 Aggiornato il: 01-06-2016 16:15

Sono già numerosissimi i biglietti acquistati per l’Independent Days Festival 2016. Solo sulla pagina facebook dell’evento, a pochi giorni dall’annuncio del primo grande nome, si contano circa 13.000 partecipanti, il che fa strizzare gli occhi a chi teme il rischio sold out: un punto su cui gli organizzatori fanno leva, sfidando gli utenti a comprare i biglietti e gli abbonamenti al festival ancor prima di sapere chi si andrà a sentire.

26784-sigur-ros

Sigur Ros è il grande nome a cui ci riferivamo sopra, l’unico per ora reso noto dal sito ufficiale dell’organizzazione Vivo Concerti, che ha scatenato l’acquisto compulsivo di un gran numero di fan, ma anche di chi mal digerisce le sonorità eteree del gruppo islandese. Questo grazie a un’abile strategia di marketing, che punta a offrire tariffe agevolate a chi prenota i biglietti proprio ora che non si conosce la scaletta definitiva della tre giorni, fissata per l’8, il 9 e il 10 luglio del prossimo anno. Non stupitevi perciò di incontrare più persone che hanno ricevuto l’abbonamento come speciale regalo di Natale, e prendete in considerazione quest’opzione se siete a corto di idee per l’occasione. Con una cinquantina di euro, si può acquistare l’abbonamento completo nella formula Early Bird (una volta esaurita, il prezzo ritornerà ai settanta euro della tariffa standard), oppure si può andare sul sicuro scegliendo solo la data dei Sigur Ros, spendendo 29 euro anziché 35. La promozione Early Bird è disponibile solo dopo aver effettuato l’iscrizione alla pagina di Vivo Concerti e sarà attiva sino ad esaurimento disponibilità.

Location

Novità anche per quanto riguarda la location. Dopo undici anni all’Arena Parco Nord di Bologna, il festival si sposta in una nuova cornice, ancora più verde e ancora più spaziosa: il bellissimo Parco di Monza, ovvero il più grande parco urbano presente in Italia. Al momento, non sono ancora disponibili informazioni su potenziali camping nell’area, ma chi ha fretta di organizzarsi può iniziare a dare uno sguardo agli hotel presenti nelle vicinanze, appoggiandosi a un motore di ricerca veloce come quello di Expedia, oppure puntare sugli ormai quotatissimi alloggi proposti da Airbnb.

Come spostarsi

Come da tradizione, anche quest’anno L’I-Days Festival mette a disposizione dei partecipanti un comodo servizio navetta, che collegherà la location del concerto a Milano, al costo di 10 euro. I bus effettuano due partenze, una a mezzora dalla fine del concerto e una un’ora e mezza dopo, e si fermeranno unicamente presso le stazioni di Milano Cinisello e Milano Centrale.

Lascia un commento