Cosa bisogna realmente sapere sull’iPhone 7 secondo la Electronic Frontier Foundation

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 12-10-2016 10:45

Chi di voi conosce la triste storia della ranocchia in pentola? Essa viene messa viva nel calderone con acqua tiepida fino a quando la temperatura sale e la rana muore senza rendersene conto. Secondo la Electonic Frontier Foundation, le ranocchie siamo noi consumatori in quanto ci abituiamo lentamente ai prodotti Apple fino a diventarne dipendenti.

iphone-7-06

Il lato oscuro dell’iPhone 7

Quando infili un cavo audio in uno smartphone funziona, perchè è cosi che deve essere. Non importa se le cuffie sono fabbricate dalla stessa marca del telefono oppure no e non importa cosa intendi fare con il segnale audio, esso comunque funziona sia con il cavo che va ad un altoparlante che ad un mixer o altrove. Il connettore Lightning funziona diversamente, i fabbricanti devono applicare e pagare un compenso per creare un dispositivo compatibile.

Se è impossibile connettere un iPhone ad un altoparlante o dispositivo esterno senza che lo governi il software Apple allora le aziende dei media possono solo fare pressioni a Apple. Secondo una legge statunitense, le tecnologie di gestione dei diritti digitali dette DRM sono protette e risulta illegale eluderle anche se lo si fa per ragioni perfettamente legali, basti pensare alle aziende che spinsero Apple a includere il DRM in iTunes per impedire la pirateria.

I produttori televisivi o cinematografici hanno insistito per diverso tempo con Apple al fine di poter decidere quali dispositivi possono ricevere segnali video, possiamo credere che l’industria dei contenuti lascerà gestire i segnali audio solo in digitale? Apple è stata chiara nel dire che non userà la nuova concezione per imporre delle restrizioni ma il problema è proprio qui, non dovremmo essere costretti a dipendere dal fabbricante per usare apparecchi nel modo che desideriamo.

Quello che possiamo fare con i dispositivi dovrebbe dipendere solo dai limiti della tecnologia presente in essi e non dalle decisioni dei fabbricanti in termini politici.

In altre parole ciò che cerca di dire la Electonic Frontier Foundation,è che un consumatore dopo aver acquistato un dispositivo dovrebbe essere libero di utilizzarlo come meglio preferisce a discapito naturalmente della garanzia. Acquistando un iPhone 7 non solo ci si ritrova un dispositivo bloccato, ma per poter usufruire di cuffie che non siano Apple bisogna ricorrere a degli adattatori quando fino al modello precedente era possibile farlo. Con l’iPhone 7 Apple ha eliminato il Jack per proporre le sue cuffie con attacco Lightning, il che ha fatto storcere il muso per certi versi ai consumatori.

Lascia un commento